francesca arcuri

Francesca Arcuri

francesca arcuri
francesca arcuri
francesca arcuri

Francesca Arcuri

“Quattro stagioni per quattro movimenti”, l’opera di Francesca Arcuri, nasce dall’osservazione del legame che esiste tra i cicli naturali del nostro divenire e la natura del movimento, concepito come un’espressione del sentire dell’anima. Si tratta di dare spazio alle percezioni raccolte nelle profondità del corpo per creare e scomporre nel medesimo istante, avvolgere e trasmettere. La Natura è nostra grande maestra di vita, anche se spesso nel ritmo frenetico che ci impone la modernità, ce ne dimentichiamo, è lei che crea meravigliose composizioni nello spazio, è lei che ci invita ad ascoltare il dolce fluire e lo scorrere di ogni ciclo dell’esistenza.

Francesca Arcuri, inizia la sua formazione con le danzatrici Valentina Romito e Rita Petrone (Metodo Nikolais). Continua la sua formazione nell’ambito delle arti performative e nel 2008 si laurea al corso di laurea DAMS (Discipline Arte Musica e Spettacolo).

Nel 2012 consegue il diploma in danza contemporanea presso il CIMD di Milano sotto la direzione artistica di Franca Ferrari. Si perfeziona in Belgio presso la P.A.R.T.S. (Performing Arts Research and Training Studios) e in Francia. Il suo lavoro di danzatrice-performer,negli anni è stato profondamente influenzato dalla passione per la fotografia, per la poesia e dalle discipline orientali quali le arti marziali fino ad orientarsi sempre più verso la Instant Composition con la danzatrice Silvia Urbani e il danzatore Julyen Hamilton: ricerca e studio dell’improvvisazione, dunque, come strumento per la creazione artistica. Ha danzato viaggiato esplorato in Europa, Centro-America e Sud-America.

Oggi Francesca è insegnante di Yoga e meditazione, si occupa di movimento come natura espressiva del corpo nella sua essenza più autentica, ed è operatrice somatica del femminile. Francesca Arcuri sostiene che l’ascolto della Natura permette di ritornare alla Vita vera, autentica e selvaggia, quando le stagioni ritmano il movimento, giocando sulle corde dell’anima, e dando sapore ai giorni.

PRIMO MOVIMENTO, AUTUNNO

“Sotto le foglie nascondiamo la nostra essenza,

raccogliamo frammenti

lungo il sentiero della consapevolezza,

col primo freddo in arrivo.”

category

date

Uno spazio in cui hanno luogo laboratori e conferenze, spettacoli teatrali e mostre, in cui persone e associazioni convergono per imparare ed insegnare, condividere e immaginare insieme.